Rolex usati 

Il mercato degli orologi Rolex usati si basa su competenze oggetto di costante miglioramento e trasmesse di generazione in generazione come il bene più prezioso.

 Dai gesti antichi alla padronanza delle tecnologie all’avanguardia, analizziamo ora il know‑how all’origine di ognuno dei nostri orologi. Oyster Perpetual inventato da Hans Wilsdorf è il risultato delle competenze di uomini e donne accomunati dalla passione per il lavoro ben fatto, dall’amore per l’innovazione e dalla ricerca della perfezione.

Queste persone hanno sempre condiviso lo stesso scopo: raggiungere la migliore qualità possibile affinandola senza sosta. Oggi la Manifattura Rolex dispone di innumerevoli competenze: orologiai, ingegneri, designer ed esperti in vari settori collaborano strettamente alla progettazione e alla successiva fabbricazione degli orologi.

Di seguito proponiamo una panoramica delle principali competenze del Marchio, dal lavoro sui materiali all’assemblaggio degli elementi del movimento, della cassa, del quadrante e del bracciale, dalla lavorazione alle operazioni di finitura e incastonatura. Da Rolex i prototipisti, specialisti altamente versatili, danno forma e funzione ai nuovi componenti e ai nuovi orologi che prendono vita in gran segreto, anni prima di essere presentati sul mercato.

I modellisti, metodisti, ingegneri e orologiai contribuiscono tutti alle attività di creazione, di ricerca e di sviluppo  I prototipisti trasformano gli schizzi dei designer e i progetti degli ingegneri in Rolex usati  orologi perfettamente funzionali, con una precisione e un risultato finale che non hanno nulla da invidiare ai modelli che escono dalla produzione. I prototipi sono a tal punto riusciti e soddisfano tali e tanti criteri da concentrare quasi tutte le competenze di una manifattura di orologeria, pur essendo il frutto del lavoro di poche decine di persone.

In base al team cui sono collegati (creazione, cassa e bracciale, ceramica, movimento), i prototipisti si trovano spesso ad acquisire competenze straordinariamente varie in numerosi campi specifici e molti di loro continuano ad ampliare le proprie conoscenze nel corso della loro carriera. Grazie a questa versatilità sono in grado di trattare un ampio ventaglio di componenti e di ricorrere a svariati metodi di fabbricazione.

Uomini e donne di bianco vestiti, banchi da lavoro informatizzati, il silenzio della concentrazione: nei laboratori Rolex aleggia una sensazione di assoluta serenità e di devozione per la qualità del lavoro. Se da un lato s’inseriscono in una continuità storica e tramandano una tradizione antica, gli orologiai di Rolex proiettano quotidianamente l’arte dell’orologeria in una nuova dimensione grazie allo straordinario strumento industriale di cui dispongono.

Da Rolex usati  gli orologiai sono i protagonisti dell’intero processo di progettazione e di fabbricazione dell’orologio, dalla nascita al funzionamento e alla manutenzione. In laboratorio, in fase di produzione o nel servizio post‑vendita, gli orologiai lavorano sempre all’interno di team multidisciplinari che comprendono anche designer, ingegneri e altre categorie di esperti di orologi.

Sin dalle sue origini, Rolex ha valorizzato le competenze dei suoi orologiai e li ha posti al centro della sua avventura, provvedendo alla loro formazione di qualità. Risultato? Oggi Rolex può vantare una notevole padronanza dell’arte dell’orologeria. L’Azienda ha iniziato a sviluppare la propria fonderia all’inizio degli anni 2000.

Link Utili:

Rolex SA è una società svizzera (con sede a Ginevra) importante nella produzione di pregiati orologi da polso, nonché una delle più grandi aziende operanti nel settore dell’alta orologeria.
Rolex SA è una società svizzera (con sede a Ginevra) importante nella produzione di pregiati orologi da polso, nonché una delle più grandi aziende operanti nel settore dell’alta orologeria.
La Rolex SA è controllata dalla Fondazione Hans Wilsdorf, ente di beneficenza e non-profit (con relativi benefici fiscali) riconosciuto dalla legge svizzera. Conta ventotto società controllate nel mondo e un’organizzazione di 4.000 orologiai in cento Paesi, con incassi stimati per il 2010 intorno ai due miliardi di euro e una produzione annuale di orologi di circa 1.000.000 di pezzi.[1] La Rolex è il maggior produttore di cronometri certificati costruiti in Svizzera; basti pensare che nel 2005 più della metà della produzione di orologi certificati COSC (Contrôle Officiel Suisse des Chronomètres) appartiene al gruppo. Il 3 maggio 2011 è stato annunciato il nuovo CEO del gruppo Rolex, il quinto da quando è stata fondata nel 1906, l’italiano Gian Riccardo Marini (precedentemente CEO di Rolex Italia), che prende il posto di Bruno Meier.

Lascia un commento